domenica 27 giugno 2010

Principi

Non sempre abbiamo la possibilità di disporre delle informazioni necessarie, per prendere una decisione o per esprimere un giudizio. Ma tante volte siamo chiamati a esprimerci o a scegliere, senza poter rimandare la risposta. Possiamo possiamo rimanere paralizzati, o dare un colpo al cerchio e uno alla botte, oppure affidarci ai nostri principi, se li abbiamo, se li conosciamo. In questo senso i principi svolgono per gli esseri umani la stessa funzione che l'istinto svolge per gli animali: fornire subito una risposta, quando non c'è modo, non c'è tempo di trovarla. Per esempio, sentire o leggere la parola "ebreo" che precede e definisce un nome, una persona, o sentire la parola "oca" rivolta ad una donna, o ascoltare lo slogan "prima noi poi gli altri", sentir parlare di "classi differenziali", veder proporre lo scambio tra diritti e posti di lavoro, mi fa storcere il naso. Anche se non conosco i termini della questione, i miei principi mi dicono subito che c'è qualcosa che non va.

Nessun commento:

Posta un commento